Con il Chions non possiamo sbagliare

Siamo tornati da Este con un solo punto.

Certo un’occasione persa vista la sconfitta dell’Arzignano in quel di Carlino ma, come nella vita di ogni giorno così nello sport, bisogna guardare il bicchiere mezzo vuoto e mezzo pieno.

Al Bettinazzi arriva il Chions, un’altra finale da affrontare con un unico obiettivo: i tre punti.

Alla vigilia della gara se ne fa interprete il vice presidente Roberto Scantamburlo:
“Due punti in tre squadre, tutto ancora può succedere! Ma purtroppo non ci sono più margini di errore. Siamo consapevoli di dover dare battaglia in queste ultime quattro partite, già Domenica c’è solo un risultato! Cuore determinazione e fame di vittoria sono parole d’ordine per affrontare il Chions, squadra tosta che non vuole certo trovarsi invischiata nelle zone basse della classifica. Nonostante un girone di ritorno non entusiasmante siamo ancora a due punti dalla vetta, la squadra che ha fatto più punti in casa, siamo la seconda miglior difesa e abbiamo il miglior attacco con i primi due capo cannonieri del girone, tutte qualità che ci permettono di affrontare il rush finale consapevoli delle nostre potenzialità, puntando al traguardo finale vincendo il campionato e dimostrando a molti pessimisti che tutti noi, società, staff e giocatori, possiamo affrontare un campionato di categoria superiore nei migliori dei modi. Un applauso a tutti i tifosi, siamo orgogliosi di sentirvi cantare sempre, anche nei momenti più difficili.”

Al 5′ i granata hanno già la prima chance di sbloccare il risultato: Santi, servito centralmente da Aliù, si invola tutto solo in area, ma Lorello gli sbarra la strada in uscita.

Ancora Santi al 18′ a provarci, ma Lorello è bravissimo e salva l’Este dalla capitolazione.

Gol sbagliato gol subito.

Così è l’Este a trovare il vantaggio al 23′Chajari pesca in profondità De Giorgio, che si inserisce tra Anostini e Kerezovic, e mette in gol.

Sul finale del primo tempo è Santi ad andare al tiro: il bomber umbro però, appostato tutto solo sul secondo palo, si coordina male e spara alto.

L’Adriese sembra in difficoltà anche ad inizio ripresa ma, ancora una volta, un calcio di rigore, il numero 17 in stagione, le viene in soccorso.

Ingenuità di Panebianco che scivola in area e stende l’accorrente Boreggio. Marangon, appena entrato per De Costanzo, all‘8′ è freddo dal dischetto e firma l’1 a 1.

Il Santi contro Este prosegue tra il 20′ e il 23′: prima arriva appena in ritardo sul servizio di Aliù poi viene fermato ancora dall’uscita coraggiosa di Lorello.

Al 38′ Aliù si presenta davanti a Lorello che prima ferma il capocannoniere e poi sventa la ribattuta di Santi.

Nel resto della giornata…

Passo falso per l’Arzignano Valchiampo che cade in casa del Cjarlins Muzane, 4 a 3.

Il successo esterno della Union Feltre sul Chions, 1 a 0, le consente di sopravvanzare l’Adriese in classifica.

Mura amiche non sorridenti nemmeno per il Belluno 1905 con il Tamai, 2 a 1, per il Cartigliano con il Calcio Montebelluna, 2 a 0, per il Sandonà 1922 con il Campodarsego, 2 a 0 e per la Virtus Bolzano con la Clodiense Chioggia, 1 a 0.

Nelle retrovie vittoria del Trento sul St. Georgen, 3 a 2, mentre Delta Porto Tolle e Levico Terme pareggiano, 1 a 1.

Clicca qui per vedere la classifica completa.

ESTE

1

23′ – De Giorgio

ADRIESE 1906

1

51′ (R) – Marangon

13a giornata di ritorno
7 Aprile 2019 – Stadio Comunale – Este (Padova)
Arbitro: Vingo
Assistenti: Robustelli e Tempestilli
Note
Ammoniti: Aliù, Boldrin e Santi per l’Adriese 1906; Debeljuh, Addolori e Lorello per l’Este.
Calci d’angolo: Adriese 1906 2, Este 3.
Recuperi: 1′ al primo tempo, 3’ al secondo tempo.
Spettatori: 400.

Formazioni

ADRIESE 1906

Kerezovic, Anostini, Boldrin, Boscolo Berto, Buratto (6′ sostituzione Busetto), Meneghello, Boreggio (41′ sostituzione Nicoloso), Delcarro, Santi, Aliù, De Costanzo (6′ sostituzione Marangon).

Allenatore: Florindo.

A disposizione: Toffano, Calcagnotto, Boccioletti, Tomasini, Scarparo, Nonnato.

ESTE

Lorello, Ostojic, Addolori, Chajari, Panebianco, Gilli, Giusti, Pozza, Debeljuh, De Giorgio, Pizzolatto (13′ sostituzione Marini).

Allenatore: Zanini.

A disposizione: Vencato, Ferrando, Salvatore, Ruzza, Forte, Borghi, Pedalino, Fiamin.

MAIN PARTNER
Cartiere del Polesine (colonna)
NEWS
IMMAGINI