Caccia aperta all'Arzignano

I mille del Bettinazzi hanno assistito ad uno spettacolo che difficilmente si vede nei campi della Serie D.

Un’atmosfera da professionisti ha colorato i novantaquattro minuti della sfida tra granata e biancoazzuri.

Resta il rammarico di aver lasciato in regalo all’Arzignano altri due punti.

Le occasioni per vincere le abbiamo avute ma, ancora una volta, il palo ha fermato la magistrale punizione calciata da Marangon e tolto la gioia del goal al bomber Aliù quando ormai la palla sembrava infilarsi nel sacco.

Una gara intensa, combattuta da due compagini desiderose di vittoria.

Però i derby sono gare atipiche e anche in questo caso il risultato finale non ci rende giustizia.

La caccia all’Arzignano è aperta già da Domenica prossima con la trasferta a Este.

I ragazzi di mister Florindo sono pronti e carichi per affrontare la prima di cinque sfide determinanti per raggiungere il sogno della Lega Pro.

Dopo pochi secondi Gurini per Sottovia, che non centra la porta.

Ma è l’Adriese a fare la partita, tanto che Marangon dopo 4′ costringe l’ex Meucci all’ammonizione.

Al 9′ la prima chanche granata: punizione di Marangon, mischia furibonda in area risolta da un bel riflesso di Adorni.

Al 17′ Jack tenta di punire ancora il suoi vecchi colori: punizione dai venti metri dalla sinistra e palla che si infrange sul palo.

L’Adriese gioca bene e il Delta si ritira in difesa.

Al 33′ il destro a giro di Delcarro termina alto dando l’illusione del gol.

Al 43′ Sarr mette in mezzo all’area granata ma nessuno è presente per la deviazione e Milan interviene con facilità.

Nella ripresa Adriese a fare la partita e Delta prudente.

Ma i granata sono spesso imprecisi, sia al tiro che nell’ultimo passaggio.

Lo dimostra anche Buratto al 9′, che manca la porta dal limite.

La difesa deltina fa buona guardia, Marangon è spesso raddoppiato dalla catena di destra Gurini – Turea.

Ma l’Adriese ha un attaccante aggiunto: Andrea Delcarro.

Al 13′ il suo colpo di testa da corner è forte e preciso, Adorni si supera con un colpo di reni prodigioso.

Il primo tiro in porta della partita del Delta, con Sottovia al 15′, finisce innocuo tra le braccia di Milan.

Florindo cambia play di centrocampo, Busetto per capitan Pagan, e inserisce Santi.

Aliù al 42′ con una botta al volo da fuori ci prova.

Un minuto dopo il capocannoniere del campionato prende il tempo a Tarantino e lo costringe ad un fallo dal limite dell’area che gli costa il rosso.

Nella punizione dal limite conseguente, Marangon costringe Adorni a superarsi ancora una volta e De Costanzo nella ribattuta spara malamente alto.

E al 49′, all’ultimo secondo, Aliù va vicinissimo a far esplodere il Bettinazzi, ma la sua girata finisce a lato di pochissimo.

Una bella notizia arriva dal settore giovanile granata. Gli allievi di mister Luca Fabbri hanno conquistato la partecipazione alle semifinali per il titolo provinciale, concludendo il proprio girone al comando della classifica finale. Eccoli in foto con mister e dirigenti.

Nel resto della giornata…

L’Arzignano Valchiampo batte agilmente il Trento, 2 a 0, e l’Union Feltre ha la meglio sull’Este, 2 a 1.

Finisce in pareggio tra il Chions ed il Sandonà 1922, 2 a 2, e tra la Clodiense Chioggia ed il Cjarlins Muzane, 3 a 3.

Vittorie di misura per il Levico Terme con la Virtus Bolzano, 1 a 0, e per il Calcio Montebelluna sul Belluno 1905, 1 a 0.

Cade in casa il St. Georgen con il Cartigliano, 2 a 1, così come il Tamai con il Campodarsego, 5 a 4.

Clicca qui per vedere la classifica completa.

ADRIESE 1906

0

DELTA PORTO TOLLE

0

12a giornata di ritorno
31 Marzo 2019 – Stadio Luigi Bettinazzi – Adria (Rovigo)
Arbitro: Delrio
Assistenti: Cortinovis e Capelli
Note
Ammoniti: Pagan e Busetto per l’Adriese 1906; Meucci, Tarantino, Sottovia, Boccafoglia e Pandiani per il Delta Porto Tolle.
Espulsi: Tarantino per il Delta Porto Tolle.
Calci d’angolo: Adriese 1906 5, Delta Porto Tolle 3.
Recuperi: 1′ al primo tempo, 4’ al secondo tempo.
Spettatori: 900 circa.

Formazioni

ADRIESE 1906

Milan, Anostini (38′ sostituzione Boccioletti), Boldrin, Boscolo Berto, Pagan (19′ sostituzione Busetto), Scarparo, Boreggio, Delcarro (41′ sostituzione De Costanzo), Aliù, Marangon, Buratto (19′ sostituzione Santi).

Allenatore: Florindo.

A disposizione: Kerezovic, Calcagnotto, Tomasini, Meneghello, Nicoloso.

DELTA PORTO TOLLE

Adorni, Gurini, Boron, Meucci, Boccafoglia, Tarantino, Turea (16′ sostituzione Nobile), Malagò (45′ sostituzione Koliatko), Sottovia (33′ sostituzione Gherardi), Pandiani, Sarr.

Allenatore: Zattarin.

A disposizione: Pigozzo, Koliatko, Boscolo Bisto, Crepaldi, Bortoli, Anarfi, Radoi.

MAIN PARTNER
Cartiere del Polesine (colonna)
NEWS
IMMAGINI