Aliù e De Costanzo stendono il Cjarlins ma siamo già diretti a Bolzano

Il 3 a 0 rifilato al Cjarlins Muzane è il risultato di una gara impostata da mister Florindo e dai suoi ragazzi sulla pazienza di attendere il momento giusto per affondare il colpo e così è stato.

La doppietta di Aliù e il rigore procurato e trasformato da De Costanzo ne sono la chiara dimostrazione.

Ma la gioia della vittoria che ci permette di mantenere la testa della classifica è durata l’arco di ventiquattro ore, perché da Martedì (il primo allenamento settimanale) la testa è già a Bolzano, nell’anticipo di Sabato sul sintetico della Virtus.

Il tecnico granata schiera il classico 4-3-3, con Scarparo al posto di Boscolo Berto e Milan in luogo dell’infortunato Kerezovic.

L’inizio è a favore degli ospiti che con Smirtnik obbliga Milan al 5′ ad un’uscita a valanga.

Sarà questa l’unica occasione costruita dal Cjarlins in 94 minuti di gioco.

Al 9′ Aliù serve a Santi un pallone da due passi solo da spingere dentro ma il bomber umbro non riesce a ribadire in gol in scivolata.

Minuto 15: stavolta tocca ad Aliù, imbeccato magistralmente da Marangon, presentarsi davanti a Scordino che respinge in angolo.

Al 19′ Marangon spara alto; dieci minuti dopo porta a spasso Migliorini e impegna da fuori Scordino.

Al 21′ Boldrin mette in mezzo per Delcarro che di testa prende in pieno la traversa.

Nella ripresa al 9′ Smrtnik subisce fallo da Delcarro ma lo scalcia da terra.

L’arbitro non ha dubbi e manda il bomber dei friulani negli spogliatoi, rosso diretto.

Marangon al 13′ con un tiro cross tocca la parte alta della traversa.

Al 17′ ci prova Aliù ma Scordino gli dice ancora no.

Florindo inserisce De Costanzo per Santi.

Ma, come già successo diverse volte, Aliù aspetta sempre i minuti finali per dettare la sua legge.

Minuto 40: Marangon serve un pallone al limite dell’area, il bomber albanese tocca con la punta del destro quel tanto da saltare il difensore e di sinistro infila Scordino.

Il Bettinazzi va in delirio.

Al 44′ serve il bis: Scordino respinge corto una bordata di Buratto, Aliù ribadisce in rete ad un metro dalla porta.

Poi l’Adriese dilaga nel recupero grazie a De Costanzo, che al 49′ si guadagna il rigore e lo trasforma.

Nel resto della giornata…

L’Arzignano Valchiampo ha la meglio sul Belluno 1905, 3 a 2, così come l’Union Feltre sulla Virtus Bolzano, 3 a 0.

Vittorie casalinghe di misura per la Clodiense Chioggia sul Cartigliano, 1 a 0, e per il Calcio Montebelluna sul Tamai, 1 a 0.

Successi esterni per il Delta Porto Tolle sul Chions, 3 a 1, per il Trento sul Levico Terme, 2 a 1, e per il Campodarsego sul St. Georgen, 2 a 1.

Unico pareggio, a reti inviolate, tra l’Este ed il Sandonà 1922.

Clicca qui per vedere la classifica completa.

ADRIESE 1906

3

85′ – Aliù

89′ – Aliù

94′ (R) – De Costanzo

CJARLINS MUZANE

0

10a giornata di ritorno
17 Marzo 2019 – Stadio Luigi Bettinazzi – Adria (Rovigo)
Arbitro: Baldelli
Assistenti: Cordani e D’Ambrosio
Note
Ammoniti: Boreggio e Meneghello per l’Adriese 1906; Tonizzo e Pisani per il Cjarlins Muzane.
Espulsi: Smrtnik per il Cjarlins Muzane.
Calci d’angolo: Adriese 1906 7, Cjarlins Muzane 0.
Recuperi: 2′ al primo tempo, 4’ al secondo tempo.
Spettatori: 500 circa.

Formazioni

ADRIESE 1906

Milan, Anostini, Boldrin, Scarparo, Pagan, Meneghello, Boreggio (33′ sostituzione Nicoloso), Delcarro (43′ sostituzione Buratto), Aliù (47′ sostituzione Boscolo Berto), Marangon, Santi (27′ sostituzione De Costanzo).

Allenatore: Florindo.

A disposizione: Toffano, Boccioletti, Calcagnotto, Tomasini, Bovolenta.

CJARLINS MUZANE

Scordino, Parpinel (42′ sostituzione Muela Sako), Facchinutti, Pisani (21′ sostituzione Cudicio), Tonizzo, Politti, Migliorini, Del Piccolo (21′ sostituzione Massaro), Smrtnik, Moras (12′ sostituzione Spetic), Bussi.

Allenatore: De Agostini.

A disposizione: Calligaro, Mantovani, Pesce, Ruffo, Dussi.

MAIN PARTNER
Cartiere del Polesine (colonna)
NEWS
IMMAGINI