Pari con il Trento e l'Arzignano sale a meno uno

Un vero peccato, sino a dieci minuti dal termine eravamo a più sei sull’Arzignano.

Poi il pareggio dei vicentini al 37′, il pareggio del Trento al 39′ e per finire al 51′ già scaduto di venti secondi (il recupero a Campodarsego era di 5 minuti) il gol vittoria dell’Arzignano con autorete di Colman Castro.

Per farla breve dal più sei ora siamo con un solo punto di vantaggio sui nostri diretti avversari.

Union Feltre viaggia a meno cinque, Campodarsego e Bolzano a meno otto.

Il Delta Porto Tolle, il derby del Bettinazzi è il 31 Marzo, sembra tagliato fuori dalla corsa ai playoff.

Il tecnico granata Michele Florindo tiene ancora in panchina Giacomo Marangon, unica novità il ritorno di Aliù dal 1′, al posto di De Costanzo.

L’Adriese mantiene fin da subito il pallino del gioco ma il Trento si conferma squadra tosta.

È il gialloblu Frulla, al 14′, a scoccare il primo tiro della gara, una girata di poco alta.

Ancora il Trento ci prova al 34′, sempre con Frulla: il centrocampista, servito da Petrilli, spreca la ripartenza sparando alta la conclusione, a tu per tu con Kerezovic.

L’Adriese reagisce tre minuti più tardi ma il traversone di Boreggio viene solo sfiorato dall’accorrente Aliù.

Nella ripresa però i granata legittimano il predominio territoriale.

Rigore guadagnato da Aliù e trasformato dallo stesso bomber. È il minuto quarantasei.

La reazione del Trento non si fa attendere.

Minuto 55, Petrilli fa partire un tiro cross insidioso, ben deviato da Kerezovic.

I padroni di casa spingono e il tecnico trentino inserisce l’ex granata Roveretto.

Florindo risponde mettendo in campo Marangon che si fa subito notare con una punizione che sorvola di poco la traversa.

Al 39′ l’inseguimento del Trento va a buon fine: Kerezovic esce per la presa alta ma si scontra con Scarparo e resta a terra.

Furlan, nonostante il portiere fosse dolorante, scaglia un gran sinistro al volo dal limite a porta vuota che si insacca.

Inutili le proteste della panchina granata e l’arbitro convalida il pareggio.

Nel resto della giornata…

Il Campodarsego pareggia con l’Arzignano Valchiampo, 1 a 1, così come la Virtus Bolzano con il Chions, 0 a 0.

Il Belluno 1905 ha la meglio sulla Clodiense Chioggia, 3 a 1, mentre il Cartigliano difende le mura amiche dal Levico Terme, 1 a 0.

Vittorie esterne per l’Union Feltre sul Cjarlins Muzane, 1 a 0, e per l’Este sul Delta Porto Tolle, 1 a 0.

Il Sandonà 1922 è padrone di casa con il Calcio Montebelluna, 1 a 0, così come il Tamai con il St. Georgen, 2 a 0.

Clicca qui per vedere la classifica completa.

TRENTO

1

84′ – Furlan

ADRIESE 1906

1

46′ (R) – Aliù

9a giornata di ritorno
3 Marzo 2019 – Stadio Briamasco – Trento
Arbitro: Piazzini
Assistenti: Voytyuk e Cordella
Note
Ammoniti: Boreggio e Aliù per l’Adriese 1906; Carella per il Trento.
Calci d’angolo: Adriese 1906 1, Trento 4.
Recuperi: 0′ al primo tempo, 5’ al secondo tempo.
Spettatori: 550 circa.

Formazioni

ADRIESE 1906

Kerezovic (45′ sostituzione Toffano), Anostini, Boldrin, Boscolo Berto, Pagan (46′ sostituzione De Costanzo), Meneghello, Boreggio (36′ sostituzione Scarparo), Delcarro, Aliù, Buratto, Santi (24′ sostituzione Marangon).

Allenatore: Florindo.

A disposizione: Toffano, Boccioletti, Tomasini, Bovolenta, Nicoloso, De Bei.

TRENTO

Barosi, Badjan, Carella, Bosio (17′ sostituzione Cristofoli), Sanseverino (32′ sostituzione Furlan), Trevisan (35′ sostituzione Islami), Frulla (46′ sostituzione Zucchini), Mureno (13′ sostituzione Roveretto), Petrilli, Panariello, Sabato.

Allenatore: Bodo.

A disposizione: Guadagnin, Romagna, Paoli, Islami, Ferraglia.

MAIN PARTNER
Cartiere del Polesine (colonna)
NEWS
IMMAGINI