Aliù stende il Belluno e i granata volano

Cadono Arzignano e Feltre e la testa della classifica sorride ancora ai ragazzi della triade Scantamburlo – Longato – Florindo.

Un vantaggio di tre punti sui vicentini, cinque sul Campodarsego, sette sui feltrini, otto sul Bolzano che mette sotto il Delta Porto Tolle lasciandolo a più 10.

Una Domenica da incorniciare quella vissuta dai numerosi tifosi polesani giunti a Belluno, tutto condito da un sole primaverile.

Il rigore al 47′ del secondo tempo di Graziano Aliù, da lui stesso procurato, viene dopo una gara combattuta contro un buon Belluno che ha resistito alla continua pressione granata.

Grazie a questo risultato l’Adriese vola a più tre sull’Arzignano, incredibilmente sconfitto 2 a 1 a Montebelluna.

Per mister Florindo, quindi, è una vera e propria vittoria spartiacque, centrata per di più senza il capocannoniere Giacomo Marangon, bloccato da un infortunio dell’ultimo momento.

Florindo ovvia all’assenza di Marangon lanciando dal 1′ De Costanzo.

Scarparo sostituisce Meneghello al centro della difesa.

Al 23′ Santi, appostato appena dentro l’area, si coordina al volo e impegna Pozzato in tuffo.

Sul corner successivo Delcarro in mischia alza troppo la mira, da ottima posizione.

Al 38′ Aliù serve Delcarro, il quale di testa costringe Pozzato ad un gran colpo di reni, grazie al quale devia la palla sulla traversa.

L’unico vero pericolo per i nostri ragazzi arriva da Corbanese che supera Kerezovic in uscita.

Ci mette una pezza Scarparo respingendo la palla sulla riga e in scivolata.

Nella ripresa due punizioni a nostro favore dal limite dell’area Bellunese, ma nè Santi nè Aliù centrano la porta.

La partita sembra avviarsi verso un inesorabile 0 a 0.

Aliù non ci sta e, in piena zona Cesarini, fugge sull’out di sinistra e viene steso da Visentin.

Calcio di rigore netto che lo stesso bomber trasforma per la vittoria e per la testa della classifica in solitaria.

Nel resto della giornata…

Netta vittoria per il Campodarsego sul Levico Terme, 2 a 0, e per il Cartigliano sulla Union Feltre, 3 a 0.

Pareggiano il Cjarlins Muzane con l’Este, 2 a 2, il Sandonà 1922 con il St. Georgen, 1 a 1, ed il Trento con il Chions, 1 a 1.

Difendono le mura amiche il Calcio Montebelluna contro l’Arzignano Valchiampo, 2 a 1, il Tamai con la Clodiense Chioggia, 1 a 0, e la Virtus Bolzano con il Delta Porto Tolle, 2 a 1.

Clicca qui per vedere la classifica completa.

BELLUNO 1905

0

ADRIESE 1906

1

92′ (R) – Aliù

7a giornata di ritorno
17 Febbraio 2019 – Stadio Polisportivo – Belluno
Arbitro: Taricone
Assistenti: Ivanavich Fiore e Sonetti
Note
Ammoniti: Boscolo Berto e Aliù per l’Adriese 1906; Miniati e Petdj per il Belluno 1905.
Calci d’angolo: Adriese 1906 8, Belluno 1905 3.
Recuperi: 1′ al primo tempo, 4’ al secondo tempo.
Spettatori: 500 circa.

Formazioni

ADRIESE 1906

Kerezovic, Anostini, Boldrin, Boscolo Berto, Pagan, Scarparo, Buratto, Delcarro, Aliù (24′ sostituzione Boreggio), Santi (32′ sostituzione Nicoloso).

Allenatore: Florindo.

A disposizione: Milan, Boccioletti, Bovolenta.

BELLUNO 1905

Pozzato, Petdj, Mosca, Masoch, Visentin, Sommacal, Chiesa (26′ sostituzione Olivotto), Bertagno, Corbanese, Miniati, Borgato (19′ sostituzione Fiabane).

Allenatore: Vecchiato.

A disposizione: Burigana, Gava, Pedrini, Duravia, Grigolo, Salvadego, De Carlo.

MAIN PARTNER
Cartiere del Polesine (colonna)
NEWS
IMMAGINI