Stiamo coltivando un sogno, importante è crederci

Queste le parole di mister Florindo in occasione della gara con l’Arzignano.

Il pari nel derby di Chioggia è dimenticato e l’attenzione è tutta rivolta alla sfida del Bettinazzi, ospite l’Arzignano che ci insegue a sei lunghezze, così come il Campodarsego che viaggia a Porto Tolle.

Sarà ancora una partita da tutto esaurito tra le mura del glorioso stadio della nostra beneamata ultracentenaria.

Mister Florindo ha preparato bene i nostri ragazzi in vista di questa seconda giornata del girone di ritorno:
“Abbiamo lavorato intensamente per prepararci a questo importante impegno. È motivo di orgoglio per i giocatori, per lo staff tecnico, per la città di Adria, per i nostri tifosi, per la società e per il nostro presidente disputare questa partita ad alto livello. Per fare la differenza servirà il nostro dodicesimo uomo in campo: la tribuna del Bettinazzi. L’Arzignano viene ad Adria per darci del filo da torcere ma noi desideriamo fortemente stare in alto e mantenere la testa della classifica. Non dobbiamo essere timorosi perché questa è una gara diversa di quella disputata all’andata, l’avversario è tosto e va rispettato. Tutti noi, dal presidente ai collaboratori, ai tifosi e, non per ultimi, i giocatori stiamo coltivando un sogno e desideriamo continuare a fare tanti sacrifici per raggiungere l’obiettivo. Fondamentale è crederci e lavorare tutti in quella direzione.”

MAIN PARTNER
Cartiere del Polesine (colonna)
NEWS
IMMAGINI