Il derby di Chioggia finisce con un pareggio

Il derby di Chioggia inaugura il girone di ritorno con un pareggio che lascia l’amaro in bocca ai ragazzi di mister Florindo.

A parte gli episodi che hanno portato ai rigori, trasformati da Nappello e Marangon, la cronaca è tutta incentrata sulle numerose occasioni da rete mancate per un niente dalla compagine granata.

Peccato perché Campodarsego e Arzignano, vittoriose tra le mura amiche con Feltre e Bolzano, si sono avvicinate a meno 6.

L’Adriese parte con tutti i chioggiotti titolari: Boscolo Berto, Boscolo Bisto e capitan Pagan.

La Clodiense propone in difesa l’ex Ballarin e sulla destra l’altro ex Martino.

La superiorità tecnica granata è devastante fin da subito.

All’8′ assist di Buratto per Delcarro, è un rigore in movimento che Camerlengo devia in angolo.

Al 10′ Pagan lancia Aliù ma il tiro del centravanti è debole ed esce a lato.

La partita è sotto controllo ed i numerosi tifosi adriesi presenti al Ballarini pregustano il gol del vantaggio a breve.

Marangon al 18′ impegna Camerlengo dalla distanza ma, al 22′, arriva la beffa per l’Adriese: Boreggio devia involontariamente con la mano la punizione dal limite di Nappello e per il signor Campagnolo di Bassano è rigore che lo stesso numero dieci chioggiotto trasforma per l’1 a 0 clodiense.

La reazione granata arriva al 33′: punizione velenosa da 30 metri di Marangon respinta da Camerlengo, Aliù si avventa sulla ribattuta e viene steso in area da Ballarin.

È rigore e Marangon non sbaglia, siglando la rete numero 17 in campionato.

Passano solo due minuti e arriva il 2 a 1 di Delcarro con un bolide destinato all’incrocio dei pali, ma Aliù in posizione di fuorigioco sfiora di testa: gol annullato.

In apertura di secondo tempo ci prova la Clodiense con Fioretti ma Milan è pronto a deviare in corner.

Aliù impegna Camerlengo al 16′.

L’Adriese spinge al massimo a caccia della vittoria, la Clodiense subisce ma non riesce ad affondare il colpo decisivo.

Al 24′ Buratto per Aliù ma Camerlengo è ancora bravo a salvare la porta chioggiotta dalla capitolazione.

Mister Florindo getta nella mischia Santi al posto di Pagan, il gol del vantaggio è nell’aria, ma al 47′ Delcarro sul assist di Santi spara clamorosamente a lato il pallone dei tre punti.

I ragazzi della triade Scantamburlo – Longato – Florindo escono dallo stadio tra gli applausi dei circa 200 tifosi granata accorsi a Chioggia per sostenere la gloriosa ultracentenaria.

Domenica 13 arriva al Bettinazzi l’Arzignano, un’altra sfida da tutto esaurito.

Nel resto della giornata…

L’Arzignano Valchiampo batte l’Union Feltre, 1 a 0, ed accorcia le distanze dalla vetta, così come il Campodarsego che si impone nettamente sulla Virtus Bolzano, 3 a 0.

Il Belluno 1905 cade in casa ed incassa la sconfitta contro il Cjarlins Muzane, 2 a 1, mentre il Calcio Montebelluna ferma l’Este, 1 a 0.

Il Cartigliano ha la meglio sul Trento, 1 a 0, così come il St. Georgen sul Chions, 1 a 0.

Bella vittoria esterna del Delta Porto Tolle sul campo del Tamai, 3 a 1, mentre finisce in pareggio tra il Sandonà 1922 ed il Levico Terme, 1 a 1.

Clicca qui per vedere la classifica completa.

CLODIENSE CHIOGGIA

1

23′ (R) – Nappello

ADRIESE 1906

1

33′ (R) – Marangon

1a giornata di ritorno
6 Gennaio 2019 – Stadio Aldo e Dino Ballarin – Chioggia (Venezia)
Arbitro: Campagnolo
Assistenti: Lafandi e Marrone
Note
Ammoniti: Boreggio e Boscolo Berto per l’Adriese 1906; Pastorelli, Baccolo, Ballarin, Cuomo e Djuric per la Clodiense Chioggia.
Calci d’angolo: Adriese 1906 2, Clodiense Chioggia 6.
Recuperi: 2′ al primo tempo, 4’ al secondo tempo.
Spettatori: 400 circa.

Formazioni

ADRIESE 1906

Milan, Boscolo Bisto, Boscolo Berto, Pagan (37′ sostituzione Santi), Scarparo, Boreggio (44′ sostituzione Anostini), Delcarro, Aliù, Marangon, Buratto.

Allenatore: Florindo.

A disposizione: Kerezovic, Tomasini, Meneghello, Boldrin, Nicoloso, Busetto, De Costanzo.

CLODIENSE CHIOGGIA

Camerlengo, Cuomo, Acampora, Ballarin, Pastorelli, Martino, Bagatti (1′ sostituzione Granziera), Baccolo, Fioretti (13′ sostituzione Cinque, 18′ Djuric), Nappello, Farinazzo.

Allenatore: Vittadello.

A disposizione: Grego, Ranzato, Pupa, Erman, Bellemo, Bullo.

MAIN PARTNER
Cartiere del Polesine (colonna)
NEWS
IMMAGINI